Se avete materiale che a vostro giudizio, può interessare il blog
e non c'è altro mezzo, per poterlo utilizzare, che quello di acquistarlo,
siamo disposti anche a farlo
contattate
dersu54.g@gmail.com


Si accettano donazioni, scannerizzazioni o registrazioni

martedì 8 settembre 2009

ROBERTO MUROLO e la sua chitarra (1958)


La voce di Roberto Murolo e della sua chitarra da trovatore compiono il miracolo; dopo poche note sentiamo che incomincia in noi il processo di rilassamento: i nervi si distendono, la mente si rischiara, lo spirito si rasserena. Mandiamo in vacanza i nostri guai e vediamo poco a poco tingersi ogni cosa di azzurro intorno a noi, trasportati dalla voce che ci canta.... , ci culla.... , ci fa sognare....

È Roberto Murolo che canta, che ci fa respirare Napoli.

Nessuno meglio di lui ci può presentare questi gioielli della musica leggera legati al folclore napoletano, con la grazia del menestrello e con la passione dell'autentico partenopeo.

Aldo Locatelli
dal 'back cover' del disco



Lato a)
  1. 'na sera e maggio (cioffi-pisano)
  2. 'a casciaforte (valente-mangione)
  3. scalinatella (bonagura-cioffi)
  4. Munasterio 'e Santa Chiara (barberis-galdieri)
  5. Serenatella a 'na cumpagna 'e scola (bonavolontà-galdieri)
  6. Anema e core (d'esposito-manlio)
  7. Torna Pulicenella (murolo-conte)
  8. Luna rossa (vian-de crescenzo)



Lato b)
  1. Aggio perduto 'o suonno (redi-natili)
  2. Me so' 'mbriacato 'e sole (d'esposito-manlio)
  3. 'o ciucciariello (murolo-oliviero)
  4. Sciummo (concina-bonagura)
  5. 'na voce, 'na chitarra.. (e 'o poco 'e luna) (calise-rossi)
  6. Maruzzella (bonagura-carosone)
  7. Chella llà (bertini-taccani)
  8. Lla-rì lli-rà (rota-bonagura)

cover (durium - ms AI 77009)
http://www.mediafire.com/?v2i3l31qs15vmzc

5 commenti:

  1. Giovanni Astarita9 settembre 2009 16:10

    un interprete d'altri tempi che bisogna ricordare per queste stupende interpretazioni che resteranno sempre nella memoria della canzone partenopea

    RispondiElimina
  2. Un artista che se non avesse avuto la vicenda giudiziaria che gli proibì di apparire nei programmi televisivi, ci avrebbe sicuramente dato di più.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Roberto_Murolo

    RispondiElimina
  3. ettore di formia9 settembre 2009 16:52

    Riproporre Murolo è sempre un grande avvenimento.
    Renzo Arbore e Peppino di Capri ci hanno dato l'opportunità di riascoltarlo dopo tanti anni passati nell'oblio.
    Sono passati già sei anni che ci ha lasciato e grazie a questi vecchi dischi possiamo riascoltarlo nella sua autenticità giovanile

    RispondiElimina
  4. Unico nelle sue interpretazioni con quel filo di voce, sobrio e asciutto.
    Era certamente un innovatore in quel periodo in cui, certe canzoni, se non si aveva una voce tenorile non si potevano cantare

    RispondiElimina